Cronovisore, la macchina del tempo di Padre Pellegrino Ernetti.

Vogliamo sottoporre ai nostri lettori, in una visione molto libera da preconcetti, una vicenda interessante, sotto molti punti di vista, quella del Cronovisore , la macchina del tempo di Padre Ernetti.

Padre Ernetti intervistato alla domanice del Corriere
La domenica del Corriere annuncia Il Cronovisore 2 Maggio 1972


Chi è Padre Pellegrino Ernetti.

Padre Ernetti, uomo di grande Fede nato a Rocca S.Stefano nel 1925 e morto a S.Giorgio Maggiore nel 1994 . Come ci racconta il suo amico Padre F. Brune , nel libro Cronovisore La macchina del tempo Edito dalle Mediterranee . Ernetti era uno dei massimi esperti di Musica pre polifonica ricoprendo una Cattedra sulla materia al Conservatorio di Venezia. Inoltre era un fine conoscitore di lingue antiche, e grande esperto di Fisica quantistica e sub atomica. I suoi incarichi si completano con quello di esorcista, esercitato a S. Maria Maggiore in Venezia . Per comprendere il personaggio del monaco, ci viene a soccorso una bellissima descrizione del suo ufficio di Padre Brune, che lo descrive come una grande stanza ricolma di libri in disordine in ogni dove, con pile di volumi che cadevano una sull’altra, ricordando a chi entrava una rappresentazione teatrale del Faust.

Padre Agostino Gemelli e i suoi studenti

Gli studi con Padre Gemelli

Oltre che per il Cronovisore, Padre Ernetti aveva avuto in precedenza collaborazioni illustri, come quella relativa agli studi sull’ acustica con Padre Gemelli. Padre Agostino Gemelli era dottore in Medicina , specialista di Fisica quantistica ed il fondatore dell’Università Cattolica di Milano, di cui ne è stato il rettore per quarant’anni. Mentre svolgono alcuni studi, avviene un fatto che cattura l’attenzione di entrambi, dal Magnetofono odono una voce conosciuta. Padre Gemelli aveva l’abitudine di rivolgere a suo Padre esclamazioni di aiuto “Papà aiutami” quando era in difficoltà. Ma il 17 Settembre 1952 il Papà di Agostino risponde, “Ma certo che ti aiuto”, increduli riprovano e di nuovo “Ma sì zuccone non vedi che sono proprio io”. Padre Gemelli al tempo Presidente della Pontificia Accademia delle scienze, organizzò subito un colloquio con Pio XII per informarlo. P. Brune ci ricorda che questi fatti vengono citati anche nella rivista Astra del Giugno 1990.

La macchina del tempo , Cronovisore

Gli scienziati del Cronovisore

In seguito Ernetti si interrogò lungamente dei rapporti fra onde acustiche e materia, ed alle onde emesse dagli esseri umani durante la loro vita. Conseguentemente a tali studi, volle approfondire la tematica, realizzando uno strumento che potesse identificarle e riproporle sotto forma di immagine. Nel contempo grazie alla sua cattedra al Conservatorio di Stato Benedetto Marcello ebbe modo di incontrare numerosi scienziati di diversi paesi ed interessarli ai suoi studi. Così nasce un gruppo di circa dodici collaboratori fra cui Fermi ed uno dei suoi allievi, un premio nobel giapponese, De matos uno studioso portoghese e Werner fon Braun, i quali si interessano alla costruzione del Cronovisore.

Enrico Fermi

La macchina del tempo

Così che, si arriva alla Domenica del Corriere nel 2 Maggio del 1972, Padre Ernetti annuncia la macchina del tempo. Sintonizzandosi su di una persona in un luogo e in un tempo definito, la macchina mostra la traccia delle immagini e dei suoni come in un film. Questo apparecchio può captare tutto il passato di una persona, non c’è più ne privacy ne segreti. La macchina era costituita da tre blocchi, un primo fatto di antenne , in grado di captare tutte le lunghezze d’onda possibili, composte di tutti i metalli e leghe possibili. Il secondo un selettore che lavorava alla velocità della luce, in grado di essere regolato in un circuito chiuso, fra la data il luogo e la persona. Infine il terzo un apparato visore che permetteva di vedere e registrare le immagini. Quindi le immagini di Mussolini in un discorso e poi, Cicerone, Napoleone, Quinto Ennio, il Cristo.

Conclusioni

Concludendo la vicenda, lasciamo a voi l’approfondimento dei dettagli relativi alla storia del Cronovisore, suggerendovi il Libro di F.Brune riferimenti nei I nostri libri preferiti. Vogliamo porre qui altresì degli interrogativi, spesso incontrando questo argomento abbiamo sentito parlare di Bufala, invenzione ecc. Evidentemente queste persone che si definiscono dei cercatori di Mistero e detentori della verità, definiscono anche la fisica moderna stregoneria. Noi di Idea Globo non siamo qui a porre giudizi, ma certamente definiamo plausibile e anzi opportuna la messa a riposo del Cronovisore onde evitare guai peggiori in mano sbagliate, giudizio che sembra stato unanime della commissione fra Istituzioni laiche e religiose e lo stesso Ernetti. Speriamo in attesa di tempi migliori dove la coscienza e la scienza potranno essere un tutt’uno.

Eredità di Padre Ernetti

In sintesi, la voglia di Conoscenza e il suo spirito puro ha contraddistinto questo pioniere della Fisica e della Scienza. Secondo noi così merita di essere definito il buon Ernetti che ha messo in pratica quello che la scienza, lo spirito ed una geniale intuizione Logos lo ha ispirato. Ricordiamo a tutti che il concetto di relatività generale e di spazio tempo e quindi la totale inesistenza del concetto di passato e futuro come percepito dagli uomini, se non volete credere a Ernetti è di A. Einstein. Inoltre tutta la Fisica moderna, in riguardo alla Fisica Quantistica ed alla Meccanica Quantica, conferma e ci propone ancora più vasti ed indeterminati orizzonti. Chiudiamo questo spazio con l’augurio di un fiorire sempre più vasto nell’umanità di uomini come Padre Pellegrino Ernetti.

“Non è la più vituperevole ignoranza quella che consiste nel credere di sapere ciò che non si sa?

Socrate

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: